Dialogo Strutturato Europeo - Esiti finali della Conferenza Europea della Gioventù di Malta

Immagine Dialogo Strutturato Europeo - Esiti finali della Conferenza Europea della Gioventù di Malta
Conclusa la Conferenza Europea della Gioventù di Malta con proposte concrete su come consentire ai giovani di impegnarsi in un'Europa solidale.
La scorsa settimana con oltre 200 giovani e decisori politici provenienti da tutta Europa il Consigleire di Giosef e del Forum Nazionale Giovani Giulio Raimondo insieme alla delegato Enrico Elefante hanno preso parte agli accordi di Malta su un piano di attuazione per lo sviluppo di politiche che mirano a stimolare giovani ed istituzioni ad impegnarsi per un'Europa solidale.

La Conferenza europea dei giovani (che ha avuto luogo a Malta dal 20-23 marzo) si è conclusa con un piano d'azione che gli Stati membri dovranno attuare che sarà presentato nei prossimi giorni ai Consigli dei Ministri di tutti i Paesi. È questo il risultato finale di un percorso di 18 mesi che ha tenuto conto delle proposte presentate da più di 65.000 giovani europei che hanno partecipato al processo noto come il dialogo strutturato.



La conferenza di Malta conclude il ciclo V del dialogo strutturato, un processo partecipativo innovativo e unico nel suo genere in cui i giovani contribuiscono alle politiche giovanili europee al fine di migliorare il dialogo continuo tra le istituzioni, i loro decisori politici ed i giovani. Le tre Conferenze Europee della Gioventù del ciclo del trio attuale di Presidenza (Paesi Bassi, Slovacchia, Malta) sono state incentrate sul tema “stimolare tutti i giovani ad impegnarsi per una società diversa, connessa e inclusiva in Europa: Pronti per la Vita, pronti per la società”.

L'esito della conferenza di Malta è racchiuso in un insieme di raccomandazioni concrete ed un toolkit per implementazione di queste che definisce il modo di raggiungere la piena partecipazione politica dei giovani.
Queste includono:
- Organizzare youth festivals per promuovere l'impegno europeo a livello locale e nazionale
- Includere un capitolo su Youth Work e Youth Spaces nel Youth Report della Commissione Europea
- Prevedere cossi per acquisire life skills nei curricula scolastici
- Sviluppare kit di pronto soccorso per la salute mentale
 
Per leggere le raccomandazioni congiunte del V Ciclo di Dialogo Strutturato, cliccate qui.

Tutte le foto dell'evento.

Maggiori informazioni sul Dialogo Strutturato posono essere trovate a questo link.


Pubblicato il 2017-03-28 12:42:49